Informazioni e cenni storici su SAN CATALDO

San Cataldo, frazione di Lecce, è una località balneare sulla costa adriatica e dista 10 chilometri dal capoluogo del Salento a pochi chilometri dalla Riserva Naturale delle Cesine, Oasi WWF.



Famosa località balneare nel mare Adriatico, a pochi chilometri dalla Riserva Naturale delle Cesine, Oasi WWF.

San Cataldo, frazione di Lecce, è una località balneare della costa adriatica e dista 10 chilometri dal capoluogo salentino, sorgono molti stabilimenti balneari tutti molto attrezzati. Da qualche anno è stato rivalutato il piccolo porto per barche di piccole dimensioni. Vi è un circolo velico tra i più importanti della provincia e molto conosciuto a livello nazionale. San Cataldo è anche la meta dei cittadini leccesi dove si recano anche d'inverno per delle passeggiate e per il mercato domenicale.



CENNI STORICI

San Cataldo, in epoca romana era sede di un importante porto intitolato all'Imperatore Adriano, il quale ne aveva ordinato la ricostruzione. Il nome deriva dal monaco irlandese che naufragò su quelle spiaggie. Anticamente era un importante porto commerciale. Caduta in disuso si trasformò ben presto in palude fino alla bonifica avvenuta in epoca fascista da parte dell'Opera Nazionale Combattenti. In quel periodo vi era un tram che la collegava alla città di Lecce.



Come arrivare a SAN CATALDO

In auto

Si raggiunge Bari (uscita Bari Nord) attraverso la rete autostradale e si prosegue verso la superstrada per Brindisi-Lecce. Arrivati a Lecce proseguire sulla tangenziale Est fino all'uscita per San Cataldo.



In aereo

Si fa scalo a Brindisi quindi si prosegue per San Cataldo in taxi o autobus facendo scalo a Lecce.



In treno
Si arriva alla stazione ferroviaria di Lecce e si prosegue per San Cataldo in taxi o autobus.

Mappa

Ingrandisci mappa

Ristrutture ricettive SAN CATALDO

Cod. V01

Situato sul versante adriatico del Salento, in località San Cataldo, il Campoverde Club Residence è un moderno villaggio a 350 metri dal mare.

Localita: SAN CATALDO